Menu

Get Socialize

Milena Gabanelli, questa volta si è messa nei guai

image
Description

La deputata del Pdl Monica Faenzi ha annunciato che querelerà Report in merito all’inchiesta dedicata al coordinatore del Pdl Denis Verdini, al centro della puntata trasmessa ieri, per ”le inqualificabili ed indegne ricostruzioni – scrive in una nota la parlamentare – vilmente architettate sulla mia persona”, lesive della ”mia immagine prima di donna e di mamma poi anche di parlamentare”.

Con riferimento alle ”fantasiose descrizioni” diffuse da Report, Faenzi spiega: ”Non sono mai stata l’amante di Denis Verdini, non è assolutamente vero che la mia attività legislativa si sia limitata ad iniziative sul randagismo, sui recinti coperti per le attività equestri o interventi sui tartufi. La signora Gabanelli – aggiunge – farebbe meglio a leggere quanto ho svolto nel corso di questa e nella passata legislatura a sostegno dell’economia, dell’agricoltura, della famiglia nonché le iniziative in favore degli enti locali”.

Faenzi esprime poi ”piena e totale solidarietà” a Verdini e a Massimo Parisi ”che hanno affrontato un giornalista, così prevenuto e scorretto, il quale anziché attendere le risposte dei diretti interessati si autorispondeva. Quanto organizzato arditamente dall’inviato di Report sotto la regia della signora Gabbanelli – conclude – è la conferma di un modo di fare televisione, così faziosa e fraudolenta, che potrà senz’altro giovare all’indice di ascolto, ma non contribuisce a rasserenare il clima di ostilità e di tensione sociale nel Paese, che grazie a Report, alimenta fango contro tutto e tutti”.

“Il clima di ostilità e tensione sociale è alimentato dalla mancanza di prospettive, di cui la politica è responsabile, non un programma televisivo”. Così Milena Gabanelli replica alle affermazioni della deputata del Pdl Monica Faenzi, che ha annunciato querela per la puntata di Report andata in onda ieri. “Se almeno un decimo di tutto quello che viene dichiarato a proposito del sostegno all’economia, all’agricoltura, alla famiglia, agli enti locali, fosse stato stato realizzato, il paese non starebbe guardando nel vuoto. Degli affari personali della deputata Faenzi noi non abbiamo detto una parola, e la persona da intervistata ha detto “non credo sia l’amante di Verdini, ma credo gli abbia fatto altri favori”. Di questi eventuali favori politici abbiamo chiesto conto alla deputata Faenzi. Il punto era questo, non altro di cui francamente ci interessa poco”. (Ansa)

(Visited 7 times, 1 visits today)